Strabismo

Lo strabismo consiste nella deviazione del bulbo oculare causata da un malfunzionamento dei muscoli estrinseci degli occhi, che può dare conseguenze estetiche evidenti ed anche funzionali visive, infatti la differenza tra le immagini percepite dai due occhi permette al cervello di comprendere la distanza a cui sono posti gli oggetti e definire il senso di profondità. Quando la capacità di rilevare la profondità esiste si parla di normale senso stereoscopico o stereopsi, che si basa sulla percezione simultanea delle immagini da parte dei due occhi.
Ogni deviazione del bulbo oculare rappresenta una mancanza di orientamento della fovea, regione retinica deputata alla visione distinta, verso un oggetto, mentre quando i due occhi sono correttamente allineati si parla di ortoforia.

La differenza nel processo di fissazione dei due occhi può essere compresa nell’area di Panum, spazio entro il quale esiste una tolleranza nel processo di convergenza tra i due occhi, pertanto non si manifestano deviazioni evidenti degli assi visivi e si parla di strabismo latente o eteroforia, mentre quando la deviazione è superiore non può essere mascherata perciò si parla di strabismo manifesto o eterotropia. L’eteroforia o strabismo latente si manifesta bloccando il processo di fusione delle immagini, ma non è compromessa la visione binoculare.
L’eterotropia o strabismo manifesto è causa di perdita della visione binoculare, in quanto un occhio appare deviato, mentre l’altro è allineato con l’oggetto d’interesse.

Lo strabismo è classificabile inoltre in:

  • Strabismo concomitante quando l’angolo di deviazione si mantiene costante nelle differenti direzioni di sguardo, del quale esistono due forme: esotropia ed exotropia.
  • Strabismo incomitante quando l’angolo di deviazione varia nelle differenti direzioni dello sguardo.
  • La deviazione può essere verso l’interno e si parla di strabismo convergente oppure verso l’esterno nello strabismo divergente, o verso l’alto o il basso nelle forme di strabismo verticale.

f-strabismo-01 f-strabismo-02

L’esotropia si classifica a sua volta come:

  • Esotropia essenziale infantile
  • Esotropia accomodativa
  • Esotropia sensoriale
  • Esotropia concomitante acuta

Esistono anche forme di strabismo paralitico causate da:

  • Miastenia
  • Miopatia distiroidea
  • Sindrome da retrazione del bulbo oculare di Stiling-Turk-Duane
  • Sindrome della guaina del muscolo obliquo superiore di Brown

Lo strabismo può essere corretto chirurgicamente mediante intervento sui muscoli estrinseci degli occhi

f-strabismo-03